La mia pratica artistica si basa sull’approccio somatico del corpo attraverso il quale osservo, assorbo, comprendo il mondo esterno, grazie al quale rielaboro ciò che mi succede e osservo, creando una pratica che condivido con gli altri, siano essi pubblico o partecipanti alle mie lezioni. L’espressione che esce da me può trovare forma attraverso danza, disegno, suono, linguaggio, in un continuo gioco tra composizione e de-costruzione. Il mio corpo può essere oggetto, soggetto, evento fenomenologico, elemento architettonico che modifica lo spazio, membrana o forza attiva e creatrice, può illuminare spazi all’interno di un’architettura, può essere resiliente o fortemente influenzato da ciò che mi succede attorno. Un membro complesso del mondo, che nasce da un lignaggio culturale, spirituale e storico che viene espresso dal corpo, cosciente che ad ogni nuovo passo, gesto, suono o silenzio, modifico il futuro.  Le collaborazioni professionali con musicisti, altri performers e l’insegnamento verso diverse fasce di età aiutano a “sporcarmi” di altri modi di essere e percepire, per poter guardare oltre me stessa e creare performances-basate-sul-movimento che sorgono da processi collettivi.

La mia pratica
Scarica il Portfolio
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now